Stai leggendo

Avis di Chiari premia i suoi donatori

Avis di Chiari premia i suoi donatori

Avis di Chiari premia i suoi donatori

Lo scorso sabato 23 febbraio 2019 la sezione Avis di Chiari, in occasione dell’assemblea ordinaria annuale che ha riunito i soci presso il salone Marchetti in via Ospedale Vecchio alle ore 20.45, ha consegnato ai suoi migliori donatori degli attestati di merito.

 

La sezione di Chiari, presieduta da Francesco Begni, ha voluto onorare tramite la consegna di un riconoscimento importante tutti coloro che si sono particolarmente distinti durante gli anni nel gesto generoso della donazione di sangue. Inoltre sono stati premiati anche gli ormai avisini che si sono congedati a partire da quest’anno.

Il presidente Begni ed il suo Direttivo hanno avuto modo di festeggiare anche per un secondo ed importante traguardo, il raggiungimento dalle 7 alle oltre 150 donazioni.

Prima della cerimonia, l’assemblea ordinaria si è svolta secondo il seguente ordine del giorno:

 

  • nomina del segretario dell’assemblea;
  • relazione morale del Consiglio Direttivo Avis di Chiari 2018;
  • relazione sanitaria e relazione finanziaria: conto consuntivo 2018;
  • lettura relazione del collegio Sindacale;
  • discussione ed approvazione delle relazioni;
  • adeguamento dello statuto alla nuova normativa per il Terzo Settore;
  • discussione e approvazione modifiche statutarie;
  • bilancio preventivo 2019;
  • nomina dei delegati all’Assemblea Provinciale;
  • varie ed eventuali.

 

Presenti alla cerimonia erano il segretario regionale Luigi Spada, la dottoressa Chiara Grassini ed il vicesindaco Maurizio Libretti. A conclusione della serata è stato inoltre offerto a tutti i presenti un gradito rinfresco.

 

Oggi come ieri l’obiettivo primario di Avis di Chiari rimane uno, quello della diffusione e della cultura del messaggio avisino, il messaggio di una grande famiglia unita dalla solidarietà.

La sezione intercomunale Avis di Breno, la più numerosa della Val Camonica, ha inaugurato la nuova sede. Leggi di più, clicca qui.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Leggi anche

INSTAGRAM
Segui il nostro profilo